Rossi Marcello

Vallone di Tsa de Tsan

Si risale la Valpelline fino al parcheggio della diga di Place Mouline dove si parcheggia l’auto e si inizia il cammino percorrendo la strada sterrata che costeggia tutto il lago artificale. In circa un’ora di cammino e senza possibilità di errore si arriva a Prarayer dove si raggiunge il rifugio e si prosegue inoltrandosi nel vallone. Si oltrepassa un bivio (sentieri per il lago Livournea e comba Valconiera) e si prosegue diritto sulla carrareccia. Invitati da frecce gialle si tende a destra fino ad arrivare al ponte sul Buthier che si attraversa tornando a guadagnare quota sul versante idrgrafico sinistro. Si giunge ad un altro ponte, oltrepassato il quale si incontra il bivio per Bellatsa dove si prosegue diritto. Si oltrepassa un altro ponte e si guadagna quota con una serie di risvolti fino a quando il sentiero tende a destra iniziando un traverso in quota. Il sentiero tende poi a perdere quota abbassandosi leggermente arrivando ad attraversare la piana fluvio-glaciale con sullo sfondo il fronte del ghiacciaio Tsa de Tsan. Si torna poi a guadagnare quota con una serie di risvolti per poi tornare a procedere a bassa pendenza fino ad arrivare ad piccolo ponte che attraversa il Buthier dove, se non si vuole salire al rifugio Aosta, si può terminare l’escursione. Il rientro per la medesima via di salita.