Rossi Marcello

Rifugio Deffeyes

Giunti a La Thuile si svolta a destra poco dopo l’hotel Miramonti, seguendo le indicazioni per i parcheggi della funivia. Raggiunta la stazione di partenza degli impianti di risalita si prosegue seguendo la strada, che curva a sinistra attraversando il torrente e poi si prosegue a destra continuando fino ad arrivare alla frazione La Joux dove si parcheggia l’auto nel parcheggio. Si prosegue ora a piedi fino al primo incrocio, dove seguendo le indicazioni, si svolta a sinistra dove la via da asfaltata diventa presto sentiero. Il percorso sempre molto ben evidente sale nel bosco arrivando in breve alla prima diramazione per la prima cascata del Rutor (dove si può seguire per ammirare il primo salto). Il sentiero continua a salire arrivando ad un bivio dove se si svolta a destra si va a prendere il nuovo tracciato realizzato per i 150 anni della denominazione delle cascate in “cascate rutorine”. Si ignora questo bivio ed in breve si transita per il bivio che porta ad ammirare la seconda cascata e poi per il bivio per la terza. Poco oltre quest’ultimo bivio si arriva al bivio per i laghi di Bellecombe, si ignora la deviazione verso destra e si prosegue a sinistra (indicazioni). In breve si arriva ad un piccolo colletto dove si esce dal bosco e si fa un breve traverso a destra che in breve porta ad immettersi nel bel pianoro del Plan de la Lière con il bel lago Gelato. Si piega a sinistra attraversando il ponticello sull’immissario del lago e si torna a salire   lungo l’evidente sentiero che risale il versante fino ad arrivare dopo circa un’ora di cammino al rifugio Deffeyes. si transita alla sinistra del rifugio ed in breve si raggiunge la bella cappella di San Grato. Il rientro avviene lungo la stessa via di salita.

Deviazione per la terza cascata del Rutor

Alla deviazione per raggiungere la terza cascata sui deve porre attenzione al sentiero, in quanto la traccia più evidente punta diritta ad un risalto roccioso. Al contrario il corretto percorso da seguire porta a deviare subito sulla sinistra appena  imboccata la deviazione arrivando così alla bella passerella poco a valle della terza cascata.