Rossi Marcello

Le Grand Chateau

Entrati in Hone si segue la via per la valle di Champorcher e si parcheggia l’auto nel parcheggio vicino al comune. Si inzia così l’escursione imboccando la prima via a destra appena usciti da parcheggio e si attraversa l’abitato seguendo le indicazioni della via Francigena. Si esce dal paese e si guadagna quota con una serie di risvolti su una bella via lastricata che sale a pendenza limitata. Si arriva ad incrociare la via per Champorcher, la si attraversa, e si torna ad imboccare un sentiero che taglia il tornante. Si torna ad incrociare la strada e la si abbandona subito imboccando l’evidente sentiero che sale alla sovrastante cappella di San Lucia. Giunti alla cappella si passa a monte della stessa, sempre seguendo la molto evidente via lastricata e seguendo l’indicavia numero 3. Si sale con una serie di risvolti fino ad entrare tra le case della frazione di Charvaz che si attraversa fino ad incrociare la strada comunale che sale da Hone. Guardando verso monte si vede un evidente cartello sei sentieri che si raggiunge seguendo la strada asfaltata. Giunti al cartello, sempre seguendo l’indicavia numero 3, si sale lungo la via asfaltata, si lascia all’esterno di un tornate a destra una casa, si supera un altro tornante a sinistra e si arriva dopo una decina di minuti alla prima casa di Folliasesses. Oltre questa costruzione la via torna ad essere lastricata e sale nel bel bosco con una serie di traversi e tornanti fino ad arrivare ad incrociare la via asfaltata che sale a Biel, dove si svolta verso monte seguendo per qualche minuto la via, fino ad arrivare a monte della cappella Sèville. Si attraversa la strada e si imbocca il ripido sentiero che si stacca a monte della strada (ora seguendo l’indicavia numero 4; dopo un primo tratto molto ripido la pendenza diminuisce, si attraversa un piccolo torrente e si esce dal bosco. Sopra la via si iniziano a vedere le costruzioni si Courtil che si raggiungono in breve tempo. Si attraversa verso il basso l’abitato puntando ad arrivare alla strada asfaltata. Messo piede sulla strada asfaltata la si segue senza possibilità di errore fino al bel ripiano prativo di Plan Fiou. Si ritorna ora verso valle fino al tornante dove all’esterno si stacca una carrareccia (indicazioni per La Serre di Biel). Si segue la via e dopo poco si perviene all’entrata di un vecchio deposito di munizioni, lo si oltrepassa e quando si trova prima una curva a sinistra seguita da una a destra si perviene alla Serre di Biel (dove si trova una staccionata). Si piega decisamente a sinistra imboccando il sentiero (indicavia su masso 4a) e si attraversa il bosco con qualche debole saliscendi. Si esce dal bosco e si supera l’ultimo strappo a forte pendenza prima di mettere piede sulla panoramica vetta del Grand Chateau. Il rientro avviene per la medesima via di salita.