Rossi Marcello

Lago Miserin

Si risale la Valle di Champorcher fino a passare la frazione Castello dove si trovano le indicazioni per Dondena. Seguendo le indicazioni si svolta a destra e si segue la stretta strada che guadagna quota fino alla fine dell’asfalto. Si prosegue ora su strada sterrata, dissestata, fino a giungere al punto ove si stacca il sentiero per il lago di Raty dove si può lasciare l’auto, eventualmente si può proseguire fino alla fine della strada aperta al traffico veicolare se si vuole ridurre il tempo di percorrenza dell’itinerario. Lasciata l’auto si prosegue a piedi lungo la via fino ad arrivare al punto ove il traffico veicolare non è più consentito, qui si scende al ponte sull’Ayasse e si torna a guadagnare quota sul versante opposto arrivando così al grosso edificio del rifugio Dondena. Arrivati in frone al rifugio si svolta a sinistra imboccando la sterrata che sale progressivamente fino a giungere ad un bivio dove si stacca il sentiero numero 7 (indicazioni per lago Miserin) e si imbocca questo. Il sentiero guadagna quota con alcuni risvolti e con un tratto più ripido. La pendenza diminuisce quando si arriva all’altezza di un ripiano che si attraversa fino a sbucare sulle sponde del lago. Per il rientro si costeggia il lago fino ad arrivare al rifugio alle spalle del quale inizia la strada che sale da Dondena e con la quale si torna a Dondena e con il percorso dell’andata si torna alla macchina.